Calcio, il Siliqua dopo aver sfiorato il salto di categoria ci riprova

Sarà una squadra “Made in Siliqua” quella che sta per iniziare la preparazione atletica sotto la guida di Titti Podda

Nella foto, Francesco Corda

Cresce l’entusiasmo intorno al Siliqua calcio che si prepara all’avvio della nuova stagione nel campionato di Promozione (la settima di fila). La Società presieduta da Mariano Collu riparte dall’allenatore Titti Podda, che era stato esonerato all’ottava giornata della scorsa stagione. Il tecnico sulcitano ha già allenato i biancoazzurri per cinque campionati di seguito, dal 2010 al 2015, anche se nel corso della passata stagione era stato sostituito in panchina da Marco Piras. Da notare che Podda nel corso del suo operato ha ottenuto due prestigiosi piazzamenti: un terzo posto nella stagione 2011-12 e un quarto posto nella stagione 2013-14. Tra l’altro, la Società siliquese proprio nell’ultimo campionato disputato ha sfiorato il salto di categoria e nella mente dei dirigenti, dei tifosi e dei giocatori è rimasto ancora vivo il rigore (nettissimo) non concesso al ’92 dall’arbitro nuorese Scifo, nel corso dello spareggio con il Tonara, “ripescato” poi in Eccellenza. «Quel posto sarebbe spettato a noi, se l’arbitro avesse fischiato quel sacrosanto rigore su Cacciuto», dicono i tifosi del Siliqua con l’amaro in bocca.  Ma ormai non è più tempo di recriminare, per cui bisogna mettere da parte il passato e pensare al futuro. Sta per iniziare infatti l’era del dopo Serventi, che ha lasciato l’incarico di direttore sportivo, oltre a lui non ci saranno più anche alcuni giocatori come il bomber Christian Cacciuto (Orrolese), Mattia Bodano (La Palma Monte Urpinu) e Alessio Meloni che si è accordato con la Monteponi Iglesias. Il sodalizio siliquese ha così costruito il nuovo organico “targato” Siliqua, col ritorno in patria di alcuni giocatori locali, tra cui Daniele Frau (ex Atletico Narcao), Francesco Corda (ex Guspini) e Mattia Pilloni. Tra i giocatori locali, oltre al portiere Emiliano Collu, ci saranno anche Gianluca Contu, Alessio Melis, Alessandro Massa (probabilmente) e altri giovani del vivaio locale. Mentre, tra i giocatori “stranieri” c’è il gradito ritorno del bomber Diego Flumini (20 goal lo scorso campionato con la neopromossa Ferrini), dell’esperto giocatore Sergio Aresu (ex Atletico Narcao), del regista Nicola Atzeni (completamente recuperato dopo un serio infortunio al ginocchio) e del trequartista Raffaele Picciau, oltre ad alcuni forti giovani fuoriquota. Dopo Ferragosto è prevista la preparazione atletica che molto probabilmente inizierà il 18 agosto nel suggestivo percorso del Castello di Acquafredda, dove i giocatori potranno rifocillarsi con fichi d’india e fette d’anguria, come han fatto lo scorso anno.