Cagliaritana 40enne muore dopo l’intervento per dimagrire, la procura apre un’inchiesta

Sabina Luciano si è fatta operare allo stomaco in Veneto. Dopo pochi giorni la situazione precipita e muore in un letto del Policlinico di Monserrato: lascia il marito e un figlio piccolo. L’avvocatessa Doriana Perra: “Un intervento di routine finito in tragedia, i parenti chiedono giustizia”.

È morta a pochi giorni di distanza da un’operazione chirurgica per dimagrire in un ospedale del Veneto. Sabina Luciano, 40enne di Cagliari, era già tornata nell’Isola quando si è sentita male. Ricoverata al Policlinico di Monserrato, è morta nove giorni fa, domenica trentuno ottobre. Un decesso che ha portato i parenti, in primis il marito Gianluca Secchi, a rivolgersi a un avvocato per presentare un esposto in procura. E ora i giudici vogliono vederci chiaro. “La pm Rita Cariello ha aperto un’inchiesta, dalle cartelle cliniche è emerso che la morte di Sabina è avvenuta a causa di uno choc settico”, conferma uno dei legali della famiglia, Doriana Perra, che tutela il figlio e la mamma della 40enne. I funerali sono stati celebrati cinque giorni fa, subito dopo l’autopsia. 
“È una tragica vicenda che ha colpito una famiglia, è morta una giovane mamma. Ci sono gli accertamenti tecnici disposti dal pubblico ministero. I parenti chiedono giustizia, si tratta di un intervento di routine che ha avuto un esito tragico”, conclude la legale.


In questo articolo: