Cagliari, tra i migranti molti minori. Paci: “Basta razzismo latente”

Le dichiarazioni dell’assessore regionale alla Programmazione Raffaele Paci dopo lo sbarco di questa mattina dei 960 migranti nel porto di Cagliari: “Vogliamo fare accoglienza, ma salvaguardando le nostre comunità”

Oltre 960 migranti sbarcati questa mattina a Cagliari, tra questi molti minori non accompagnati e una donna al nono mese di gravidanza. La nave, la Siam Pilot, e’ arrivata al porto poco dopo le 8 del mattino. Poi via alle operazioni di riconoscimento e smistamento degli immigrati, ancora in corso. Al molo Rinascita e’ stato allestito il campo con le tende dove si stanno svolgendo le visite mediche e le operazioni di soccorso.
 
 Presente anche l’assessore regionale alla Programmazione, Raffaele Paci. “La Sardegna continua ad esser un punto di accoglienza per i migranti – ha spiegato uscendo dal porto – ma senza dimenticare la salvaguardia  delle nostre comunità. La situazione che si è verificata nei giorni scorsi in via Roma e piazza Matteotti va evitata. E chi dice che siamo diventati la base di accoglienza del Mediterraneo non conosce i numeri: siamo al di sotto delle quote consentite, in ogni caso l’obiettivo è quello di velocizzare le operazioni di smistamento e consentire a queste persone di raggiungere le mete volute”.
 


In questo articolo: