Cagliari, svolta sui rifiuti: “Nuovo ecocentro nel 2021 e buste gratis per la plastica”

Strade più libere, il Comune conferma le anticipazioni date i mesi scorsi e ci sono anche novità: “Centomila mastelli in meno e mercatino del riuso in viale Monastir a febbraio: giù la Tari, meno sporcizia nei marciapiedi”

I mini mastelli condominiali a Cagliari? Non sono pronti a sparire, solo, dal rione di San Benedetto, in cambio di tanti maxi bidoni condominiali. Il progetto pensato dagli uffici dell’Igiene del suolo del Comune era già stato anticipato a Casteddu Online il 23 luglio scorso dall’assessore Alessandro Guarracino: “Addio slalom e puzza”. Adesso, l’idea è quella di eliminare anche i mastelli per la plastica, “regalando le buste a tutti i cagliaritani in regola con il pagamento della Tari”. Non solo: “Tra un mese affideremo i lavori per la realizzazione del nuovo ecocentro in via San Paolo, sarà fruibile dal 2021. A febbraio, invece, inaugureremo il centro del riuso in viale Monastir: i cagliaritani potranno portare gli oggetti, come giocattoli e biciclette, ma non solo, ancora utilizzabili, incentivando quindi il riuso. Puntiamo molto sull’aspetto ecologico”, spiega Guarracino, “sarà così possibile ridurre i rifiuti”. Confermata anche la stretta sui furbetti dei rifiuti, che potranno essere multati, tra non molto, in tempo reale, grazie alla task force tra Municipale e una società esterna all’amministrazione comunale che osserverà i filmati in diretta delle decine di telecamere disseminate in tutta la città.

 

“Da ottobre, inoltre, partiremo con la tariffazione puntuale: come già deciso da inizio 2020, i cagliaritani pagheranno solo il secco che produrranno. Con circa centomila mastelli in meno, le strade di Cagliari saranno più pulite”. E il presidente della commissione di riferimento, Raffaele Onnis (Riformatori) ricorda che “un anno fa abbiamo ereditato una situazione senza precedenti. Una sfida ardua, la stiamo affrontando e stiamo superando la fase emergenziale, anche nelle periferie, bonificando gli assi stradali. Stiamo pianificando altre bonifiche per via San Paolo, già bonificata sotto il cavalcavia. In altre zone della città, anche grazie all’impegno dei cittadini, la situazione sta migliorando. Aumenteremo i lavaggi di strade e marciapiedi con acqua e detergenti”.


In questo articolo: