Cagliari, scempio sotto l’Asse Mediano: “Cimitero di rifiuti e siringhe, il Comune ha tolto i cestini”

Tantissima spazzatura abbandonata tra via Machiavelli e il Cep, inno all’inciviltà. La rabbia dei residenti: “Segnalazioni già fatte, non è intervenuto nessuno. E, per colpa di chi non fa la raccolta differenziata e ha gettato di tutto nei cestini, qualche giorno fa ci sono stati tolti”

La rabbia è tanta, pari alla puzza e al degrado. Eccolo, uno dei tanti “cimiteri di siringhe e rifiuti”, come l’ha definito Stefano C, uno dei residenti della zona. Siamo tra via Machiavelli e l’Asse Mediano, nella porzione che porta al rione del Cep. La foto vale più di mille parole, ci sono rifiuti di tutti i tipi, alcuni anche molto pericolosi: “Eccolo, lo schifo che ci siamo trovati davanti all’improvviso. Due settimane fa abbiamo fatto le segnalazioni al Comune, non è cambiato nulla. C’è un magnifico albero di fico, preso di mira forse da qualche impresa che, a lavori finiti, ha creato una discarica. La situazione nel rione è esplosiva”, dice, “ci sono utenti che continuano a buttare nei cestini delle piazzette la loro immondezza, per cercare di risparmiare forse sul secco”. E, per colpa di qualcuno che non fa la corretta raccolta dei rifiuti, ci passano tutti.
“Il Comune ha tolto, da poco, quasi tutti i cestini. Ce ne sono solo due, presi di mira da cornacchie e incivili. Ci sono rifiuti anche nelle scalette che collegano via Castiglione col Cep, veri cimiteri di siringhe e spazzatura, sembra davvero di stare in una discarica. Speriamo davvero che chi di dovere intervenga quanto prima”.


In questo articolo: