Cagliari, ruba un telefonino: 16enne fermato a bordo di un autobus

Gli Agenti della Squadra Volante hanno arrestato un minore di soli 16 anni, responsabile del reato di rapina impropria

Rapina impropria di un telefonino, sedicenne nei guai a Cagliari.

Gli Agenti della Squadra Volante hanno arrestato un minore di soli 16 anni, responsabile del reato di rapina impropria. 

L’episodio si è verificato intorno alle 19,15 di ieri, quando è giunta una segnalazione al 113 da parte di un cittadino che riferiva di aver appena assistito al furto di un telefonino da parte di un giovane in piazza Giovanni XXIII.

L’ equipaggio arrivato sul posto ha accertato che poco prima, nei pressi della fermata del CTM, un ragazzino aveva sfilato il telefonino dalla tasca del giubbotto di una donna che, accortasi del furto, ha seguito con lo sguardo il ladruncolo, in compagnia di altri due ragazzi, vedendolo salire a bordo di un autobus. 

Gli Agenti hanno raccolto la descrizione del giovane e, rintracciato l’autobus, sono saliti a bordo individuando il minore che era seduto nei sedili in fondo e che, alla vista degli Agenti, ha gettato via il cellulare.

Bloccato dagli operatori, il ragazzo ha dato una violenta gomitata divincolandosi dalla presa e dandosi alla fuga verso via Dalmazia, seguito a piedi da uno degli Agenti. 

Dopo una breve fuga è stato bloccato in via Umbria e tratto in arresto.  

Su disposizione del Magistrato di turno presso il Tribunale dei Minori è stato accompagnato presso il Centro di Prima Accoglienza di Quartucciu.  


In questo articolo: