Cagliari, rapina da 23mila euro alla tabaccheria di via Bosco Cappuccio: arrestati 2 pregiudicati

Undici mesi di indagini, poi la svolta: la polizia arresta due dei tre malviventi che, a dicembre 2018, armati, hanno portato via dalla tabaccheria oltre 23mila euro. A incastrare i responsabili le telecamere di sicurezza del negozio e anche alcune telefonate: tutti i dettagli

Luciano Serra, pregiudicato cagliaritano di 52 anni e Manuel Cossu, pregiudicato 27enne di Cagliari. Ci sono anche loro tra gli autori della rapina compiuta, lo scorso mese di dicembre, nella tabaccheria di via Bosco Cappuccio, nel rione cagliaritano di San Michele. I due sono stati arrestati dalla polizia dopo quasi un anno di indagini. Fondamentali le immagini registrate dalle telecamere di sicurezza installate sia dentro sia fuori dal negozio dal titolare: il sette dicembre 2018 Serra, Cossu e un altro uomo, attualmente ricercato, dopo aver fatto irruzione nella tabaccheria sono riusciti, minacciando il titolare con una pistola, a portarsi via oltre 23mila euro in contati e dei “gratta e vinci” per un valore di novecento euro. “Oltre alle telecamere, sono state fondamentali anche l’individuazione dell’auto utilizzata dagli autori della rapina e l’acquisizione delle celle telefoniche”, spiega il dirigente della squadra mobile di Cagliari, Roberto Pititto.
Per il terzo autore della rapina alla tabaccheria di San Michele, “stiamo svolgendo tutti gli opportuni approfondimenti, in intesa con la procura della Repubblica”.