Cagliari piange Gigi Busonera, addio al falegname di San Michele ballerino di tango

Addio a un volto storico del rione, bravissimo ballerino e impeccabile falegname. Tra gli anni Settanta e Ottanta è stato anche allenatore di calcio. Il ricordo di uno dei figli: “Papà, eri sempre felice e scherzoso: mancherai a tantissime persone”

È morto ieri, all’ospedale Brotzu, Gigi Busonera, 79 anni. Cagliaritano doc, “pezzo storico” di quel rione di San Michele che, negli anni, ha subìto tantissime trasformazioni. E lui, Gigi, c’era sempre: per tantissimo tempo è stato falegname di via Trincea dei Razzi e, per solo un anno, ha trasferito la sua bottega in via Monte Sabotino. Lascia una moglie e due figli. Da qualche anno in pensione, l’uomo è ricordato tantissimo anche per essere stato uno dei migliori ballerini di tango di Cagliari.

Presenza fissa nel mercatino di via Is Maglias, Busonera nel 2014 ha prestato il suo volto alla mostra fotografica “This Is Mirrionis”, firmata dai celebri fotografi inglesi Vanessa Winship e George Georgiou. Ancora prima, tra la fine degli anni Settanta e la prima metà degli Ottanta, è stato allenatore della squadra di calcio InterNapoli, protagonista nei campi dell’oratorio di piazza San Michele. Massimiliano, uno dei due figli, 53 anni, impiegato in una società privata, ricorda così il padre: “Mi mancherà il suo essere positivo, era sempre scherzoso e non l’ho mai visto piangere. Solo ultimamente qualche lacrima aveva rigato il suo viso, quando aveva iniziato ad avere problemi di salute”. Le esequie saranno domani alle 16 al cimitero di San Michele. Gigi Busonera sarà cremato.


In questo articolo: