Cagliari non si svuota per Ferragosto, movida e tavoli pieni in centro: “Ci sono anche i turisti”

Città deserta in vista del ponte ferragostano? Non sembra: folla tra Marina e Stampace, in piazza Yenne quasi tutti i tavoli pieni. E nelle viuzze storiche ci sono i vacanzieri, a spasso nonostante le temperature africane

La Cagliari che si svuota e che diventa un deserto per Ferragosto? Cartoline del passato, ormai da anni siamo abituati a vedere una città abbastanza viva anche durante i giorni simbolo delle vacanze. E il 2021 non fa eccezione, nonostante l’emergenza Covid e un’intera Isola che rischia di finire in zona gialla entro fine mese. Venerdì sera pre-ferragostano, ecco la situazione in pieno centro: folla e movida nel Corso Vittorio pedonale, in piazza Yenne i tavolini esterni sono quasi tutti occupati. E non c’entra il green pass, tanti sperano nell’arrivo di un po’ di vento per poter respirare in giornate dove si registrano più di trenta gradi anche dopo mezzanotte. La città è viva e così dovrebbe essere anche domani e soprattutto dopodomani: il polso della situazione ce l’hanno soprattutto i ristoratori. Tante le prenotazioni ricevute sia da chi ha la certificazione verde sia da chi non ce l’ha. Tavoli interni sicuri per i primi, quelli esterni per i secondi. Sperando che non ci siano furbetti che potrebbero portare qualche titolare a dover pagare una multa, in caso di controlli, comunque previsti da parte delle Forze dell’ordine.

 

E alla Marina, dopo i troppi mesi neri tra lockdown e restrizioni, spuntano anche turisti. La conferma arriva dal Consorzio di Cagliari cento storico. Infopoint piazzato in via Sardegna, dentro l’area archeologica di Santa Lucia: “Siamo pronti ad accogliere i turisti”. E più di un vacanziero si è già avvicinato per chiedere informazioni e ricevere consigli sulle bellezze da ammirare in quella che, per tanti, è la vera “Capitale del Mediterraneo”.


In questo articolo: