Cagliari, maxi rissa e schiamazzi notturni alla Marina: fermati 10 ragazzini

Domenica sera in via Barcellona due gruppi di ragazzini se le sono date di santa ragione per motivi sconosciuti sotto i balconi dei residenti infuriati. Non è stato possibile rintracciare i responsabili dell’aggressione. Dieci giovani sono stati identificati e lasciati andare

Una maxi rissa tra ragazzini ha messo in allarme i residenti della Marina, rione dove ormai la mala movida nel fine settimana è fuori controllo e gli abitanti sono esausti. L’ultimo episodio domenica sera in via Barcellona, quando due gruppi di ragazzini se le sono date di santa ragione per motivi sconosciuti. in Questura è arrivata la segnalazione sugli schiamazzi notturni, ma secondo le testimonianze degli abitanti del rione, sarebbe esplosa una vera e propria rissa.  Il gruppetto è stato raggiunto dai poliziotti e 10 ragazzini sono stati identificati. Tuttavia non è stato possibile rintracciare gli aggressori o i responsabili e i giovani (alcuni minorenni) sono stai lasciati andare. L’intervento della polizia ha fatto sì che la situazione non degenerasse.

Sono state oltre 150 le persone identificate durante i servizi straordinari di controllo del territorio in tutta la  settimana e particolarmente intensificati nel weekend, pianificati dalla Questura e attuati con la preziosa collaborazione della Polizia Locale di Cagliari, per la prevenzione e il contrasto sia ai reati di spaccio di sostanze stupefacenti sia ai fenomeni di vendita abusiva di sostanze alcooliche.

Anche a seguito di numerose segnalazione da parte di cittadini, i poliziotti della Squadra Volanti, del Reparto Prevenzione Crimine di Abbasanta, della Divisione di Polizia Amministrativa  della Questura, insieme agli agenti della Polizia Locale di Cagliari hanno battuto, nelle fasce orarie serali e notturne, le zone del centro cittadino, con particolare attenzione al quartiere Marina, Piazza del Carmine e Piazza Medaglia Miracolosa, effettuando verifiche in tutti gli esercizi pubblici, anche per la prevenzione e il contrasto alla vendita abusiva di bevande alcooliche.

Da diversi giorni, infatti, in queste piazze erano stati riscontrati episodi di schiamazzi e disturbo alla quiete pubblica.


In questo articolo: