Cagliari, le porte dell’Anfiteatro chiuse in faccia a 40 giapponesi

La delusione di una guida turistica cagliaritana: “Non è possibile entrare con i turisti giapponesi neanche su richiesta, in piena stagione turistica”. Quaranta turisti giapponesi racconteranno la vergogna dei monumenti chiusi a Cagliari

“L’Anfiteatro di Cagliari è il più importante tra gli edifici pubblici della Sardegna romana.”, così si legge nel sito … Perchè è visitabile solo il venerdì, sabato e domenica? Perchè non aprirlo almeno quando gruppi di 40 persone ne fanno richiesta per tempo?
Il 7 settembre, piena stagione turistica, un gruppo di 40 giapponesi avrebbe voluto vedere l’anfiteatro cagliaritano ma mi è stato risposto che le visite si possono fare solo dal venerdì alla domenica…”. La delusione di una guida turistica cagliaritana, Michela Mura, presidente dell’associazione regionale delle guide.

L’assurdità di negare a 40 giapponesi l’accesso al monumento principale di Cagliari, turisti che racconteranno di quanto sia vergognosa la situazione della Cultura in città, gestita da Sel. Ma anche la coop che gestisce le visite all’Anfiteatro, dovrebbe quantomeno spiegare perchè nel weekend le visite sono possibili e in settimana no, neanche in occasioni straordinarie. E la legnaia della discordia, dopo 4 anni e mezzo, è ancora lì. 


In questo articolo: