Cagliari, le donne di Sant’Elia occupano asilo abbandonato

“Vogliamo un centro di aggregazione per il rione”

Continua la protesta delle donne di Sant’Elia che da alcuni giorni hanno occupato l’asilo abbandonato del quartiere. Il loro sogno è quello di trasformare la struttura in un centro di aggregazione per bambini e adolescenti, ma, a detta loro, il Comune ha altre intenzioni.

Per ora hanno sistemato le tende davanti all’edificio, e sono pronte a continuare fino a quando non verrà raggiunto un accordo con il Comune. All’ingresso dell’asilo anche due striscioni con su scritto ”Siamo donne qui siamo e qui restiamo”, e “Abbiamo fatto occupazione per svegliare l’istituzione”.


In questo articolo: