Cagliari, la statua leggendaria rientra nel portico di Sant’Antonio

A riposizionarla nella sua nicchia, a 4 metri d’altezza, sono stati i Vigili del Fuoco. Guardate lo spettacolare salvataggio

È stata riportata “a casa” sla tatua che faceva bella mostra di se nel Portico di Sant’Antonio

A riposizionarla nella sua nicchia, a 4 metri d’altezza, sono stati i Vigili del Fuoco.

LA STATUA sacra, secondo gli studiosi, è dedicata a Sant’Antonio e ritrae in effetti un uomo che ai suoi piedi ha un animale. L’opera d’arte, di pregevole fattura, è stata offerta molti anni fa alla città da una benefattrice. Si racconta da una donna che “ricevette una grazia, durante la seconda guerra mondiale”. 

Leggende e miracoli a parte, a  custodire l’opera d’arte nei locali della Chiesa di Sant’Antonio in via Manno, sono stati i Confratelli della Santissima Madonna D’Itria che in questi giorni si stanno anche occupando di illuminare il Portico con un nuovo impianto. Cercano insomma di migliorare questo angolo di città molto importante per la storia di Cagliari.

 
 

In questo articolo: