Cagliari, la beffa delle auto ecologiche: “Nessuna agevolazione”

La lettera- sfogo di un agente immobiliare di Bologna che da anni vive a Cagliari. Nella città della Sinistra, Ecologia e Libertà nessuna agevolazione per chi acquista le auto che inquinano di meno. “E pensare che in tante città le strisce blu sono gratis per chi inquina meno. Ho chiamato il Comune di Cagliari e mi hanno risposto che non premiano chi non inquina”

di Cristiano Sabattini- agente immobiliare

Buongiorno mi chiamo Cristiano Sabattini, ho 46 anni e da circa un anno e mezzo ho aperto la mia agenzia immobiliare a Cagliari, la Special Re Immobiliare. Nato e cresciuto a Bologna ho abitato e lavorato in questa splendida città per i precedenti 44 anni. Cagliari non era nei miei pensieri e nemmeno nei miei obiettivi ma, si sa, la vita a volte ti riserva sorprese incredibili. Cagliari è una città vivace e affascinante che ti cattura fin dal primo momento.

Difficile non rimanere ammaliati dai profumi di questa terra , dal clima e dal mare. Difficile anche non essere stupefatti, a volta, dalle contraddizioni di quest’isola. È’ la terra delle mille opportunità non colte, dei sardi che devono purtroppo uscire dalla loro terra malgrado ci siano possibilità incredibili lasciate a seccarsi al calore di questo meraviglioso sole. Il mio obiettivo non è però analizzare queste contraddizioni, non ho né titolo è né voglia.

Desidero invece analizzare una situazione che a mio parere ha dell’ incredibile è che riassumo brevemente. In procinto di cambiare auto , concentro la mia attenzione su un auto ibrida, caratterizzata quindi Dall’ utilizzo di due motori, uno elettrico ed uno benzina. Nel Gruppo Immobiliare San Pietro di cui era socio a Bologna, una delle realtà immobiliari più importanti della provincia, già negli ultimi periodi avevamo “indirizzato” il parco macchine aziendale verso questa scelta. I motivi? Svariati: 1. ecologici in primis: un auto ibrida inquina notevolmente meno di una totalmente benzina o a gasolio 2. Economici : un auto ibrida consuma meno di una totalmente benzina o a gasolio, soprattutto girando per la città . Inoltre nella maggior parte delle città italiane, Bologna compresa, le strisce blu sono totalmente gratuite per chi inquina meno, ibride o totalmente elettriche comprese. Inoltre il bollo si paga solo sulla parte legata al motore a benzina e non su quello elettrico 3. Legati alla viabilità : come in molti centri storici italiani, le auto ibride hanno un accesso garantito senza problemi di Ztl. Inquini di meno? Ti premio! Decido quindi anche qui a Cagliari di rivolgere subito , per i suddetti motivi, le mie attenzioni ad un auto del genere per usufruire dei sopracitati benefici e contribuire a mantenere l’ aria che respiro più sana.

Cerco però in internet notizie relative al Comune e alla provincia di Cagliari in merito alle agevolazioni per i virtuosi dell’ ecologia e del risparmio su 4 ruote. Probabilmente ho cercato male, non ho trovato nulla. Decido allo di chiamare la Polizia Municipale a cui, in una cortese telefonata,chiedo delucidazioni in proposito. Durante la telefonata percepisco come se la mia telefonata provenisse da Marte, nessuno sa nulla e capisco che la mia domanda non è stata fatta molte volte. Vengo indirizzato al Servizio Viabilità del Comune di Cagliari che però, una volta ascoltata la mia domanda (riassumibile in “che tipo di agevolazioni prevede il Comune per i possessori di un auto ibrida?”) mi risponde un perentorio quanto spiazzante “nessuna agevolazione”.

Vengo quindi al dunque. Io capisco che siamo in un isola. Che tira costantemente vento e che quindi il problema ” polveri sottili” di Milano o Bologna qui non sussiste. Non capisco però perché l’ amore per la propria terra e il desiderio di salvaguardare la salute delle persone che vi abitano (un po di polveri sottili in meno disturberebbe?) non spinga un Amministrazione Comunale almeno ad adeguarsi ed allinearsi con il resto dell’ Italia. Non capisco questo disinteresse totale alla questione ecologica su quattro ruote, in una città dove è più complicato parcheggiare che a Bologna. L’ecologia, il rispetto della natura, il,desiderio di inquinare meno e di migliorare la salute pubblica devono imporre ad un Amministrazione che gestisce un territorio scelte importanti. Quella delle auto ibride è una scelta importante ma realizzabile con una semplicità assurda, senza investire in strutture costose o studi universitari, semplicemente legiferando come le altre città italiane. La mia domanda è : È così complicato allinearsi al resto dell’ Italia copiando le città più virtuose?


In questo articolo: