Cagliari, in arrivo l’abbonamento unico per bus e car sharing

La proposta in Comune per liberare la città dalle auto

Un abbonamento unico per viaggiare sui bus del Ctm e usare le auto a noleggio del car sharing, a Cagliari. Per ora si tratta solo di una proposta fatta dalla società che gestisce il servizio di auto condivise in città, la Playcar, accolta con favore dal Comune e dal Ctm. “Abbiamo notato che con le schede magnetiche dei bus si possono aprire anche le nostre vetture – spiega Fabio Mereu, di Playcar – Da qui  è nata l’idea che potrebbe venire incontro ai turisti, ma anche ai residenti dell’hinterland che lavorano in città”.

 

Una proposta che potrebbe concretizzarsi nei prossimi mesi. “Dobbiamo incontrarci per definire i dettagli – aggiunge Mereu – Dalle modalità ai costi dell’abbonamento”. Via libera da parte del Comune. “La nostra intenzione è sempre stata quella di liberare la città dalle auto – sottolinea l’assessore alla Mobilità Mauro Coni – e questa proposta va in quella direzione: basta pensare a chi arriva dall’hinterland in bus e poi può prendere l’auto a noleggio per andare a lavoro, riportarla a fine giornata e ripartire in bus. Ora dobbiamo valutare la fattibilità dal punto di vista tecnico”.