Cagliari, il mondo del calcio sardo si mobilita per Alfio Uda

Dopo l’incidente dello scorso 14 settembre gli è stata diagnosticata una tetraplegia

 

Il calcio sardo si mobilita per Alfio Uda, sportivo e arbitro amatori Figc, vittima il 14 settembre scorso di un grave incidente, a cui è stata diagnosticata una tetraplegia.

Alfio ha necessità di cure mediche fuori dalla Sardegna, al Niguarda di Milano.
Con un’iniziativa in Fideuram sono state reperite alcune risorse per gli spostamenti e le cure: dovrebbe viaggiare in barella accompagnato da un medico e un infermiere, servizi purtroppo non forniti dal SSN.

“Il 4 novembre – racconta Roberto Murru, un amico che sta seguendo con tanta passione la vicenda – sono andato a trovarlo all’Unità Spinale del Marino.  Le speranze di un recupero sembra si stiano concretizzando, perché anche se di poco ha iniziato a muovere la gamba sinistra, il braccio sinistro e un pochino le dita. Da ieri è sulla sedia a rotelle e ha resistito per ben tre ore nonostante abbia ancora necessità del collare. Mentalmente è lucidissimo e mi ha confidato che la sua speranza è quella di poter avere la possibilità di provare anche terapie di riabilitazione alternative!”

Il presidente del CR Sardegna Andrea Delpin, saputa qualche settimana fa la notizia, ha subito dato la massima disponibilità affinchè il Comitato Regionale Figc LND si faccia portavoce della vicenda di Alfio nel mondo del calcio isolano. Anche il più piccolo contributo se offerto dai tantissimi cuori sportivi della Sardegna che sempre si contraddistinguono nei momenti di difficoltà, sarebbe una goccia in più per riempire un bicchiere di cui non conosciamo le dimensioni.

Si può aiutare Alfio Uda con un bonifico sul conto corrente, presso banca Fideuram.

IBAN IT 55 K 03296 01601 000066 432501 intestato ad Alfio Uda

“Nell’oggetto del bonifico è gradito – conclude Roberto – se più di uno, l’elenco dei nomi dei generosi, al fine di poterli far ringraziare, nel futuro più prossimo, da un Alfio fisicamente autonomo!

 


In questo articolo: