Cagliari, i dipendenti di Air Italy assediano il Consiglio regionale: “Vogliamo continuare a lavorare, salvateci”

Maxi protesta di piloti, hostess e impiegati della compagnia aerea in crisi in via Roma: “1450 famiglie stanno vivendo un dramma, bisogna trovare subito una soluzione per il bene loro e della Sardegna”. GUARDATE le VIDEO INTERVISTE

La protesta dei lavoratori di Air Italy raggiunge Cagliari: i 1450 dipendenti della compagnia aerea in liquidazione stanno assediando, pacificamente, il palazzo del Consiglio regionale. Sventolano molte bandiere dei 4 mori e lo slogan principale è uno: “Salviamo Air Italy”. Una crisi scoppiata all’improvviso e che, oltre agli aerei, rischia di lasciare a terra, nel vero senso della parola, migliaia di famiglie. “La Regione deve intervenire e bloccare il processo di liquidazione”, tuona Arnaldo Boeddu della Cgil, “Air Italy non deve interrompere i voli, è vergognoso che la seduta dedicata del Consiglio regionale sia stata annullata”. Nicola Contini dell’Ugm rincara la dose: “La politica deve essere unita e trovare qualunque soluzione utile ad evitare un possibile dramma per migliaia di lavoratori. Air Italy deve ripartire sia per i suoi dipendenti sia per tutta la Sardegna”.
I sindacalisti sono già stati ricevuti in Regione, e qualche novità emergerà solo nelle prossime ore. E loro, i lavoratori di Air Italy, si sfogano e raccontano i loro “drammi” a Casteddu Online. È possibile leggere le loro storie nel corso delle prossime ore sul nostro sito  www.castedduonline.it 

In questo articolo: