Cagliari, green pass obbligatorio per i bus: “I viaggiatori senza certificato sono rimasti a terra”

Positiva la giornata d’esordio del provvedimento in Sardegn. Arst: “I controlli a campione effettuati non hanno evidenziato comportamenti non corretti. Alcuni viaggiatori privi di green pass hanno spontaneamente evitato di salire sugli autobus, dopo essere stato informati delle disposizioni”.

Informati delle nuove disposizioni sono rimasti a terra perché privi di green pass. Da oggi gli utenti del trasporto pubblico locale sono informati: l’accesso  ai  mezzi dell’Arst (Autobus, Urbani ed Extraurbani, Treni e Tram di MetroCagliari e MetroSassari) e del Ctm è consentito esclusivamente alle persone munite di certificazione verde COVID-19, (Green Pass).
La disposizione non si applica agli under 12 e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della Salute.
“Mediamente è andata bene”, spiega Carlo Poledrini, direttore generale Arst; “i controlli a campione effettuati non hanno evidenziato comportamenti non corretti. Alcuni viaggiatori privi di green pass hanno spontaneamente evitato di salire sugli autobus, dopo essere stato informati delle disposizioni”.

Nessuna nessun disagio particolare nemmeno sui bus Ctm. Questo pomeriggio è convocato un nuovo vertice con il prefetto di Cagliari per mettere a punto il piano sui controlli.


In questo articolo: