Cagliari, blitz di Nas e Vigili del fuoco in via Liguria: passata al setaccio la clinica psichatrica

Ispezione nella struttura dei carabinieri per la tutela della salute, per circa tre ore hanno controllato tutte le stanze insieme ai pompieri. Il direttore Bernardo Carpiniello: “I problemi strutturali sono sotto gli occhi di tutti, avremmo già dovuto trasferirci al San Giovanni di Dio”

Blitz di Nas e Vigili del fuoco nei locali della clinica psichiatrica universitaria di via Liguria, a Cagliari. I militari e i pompieri sono arrivati verso le nove del mattino e hanno compiuto “una visita accurata” di tutta la struttura con le pareti rosa. Stando a quanto trapela da fonti riservate, i controlli sarebbero durati almeno tre ore: l’edificio, insomma, è stato passato al setaccio. Controlli di routine, durante i quali è stata verificata la situazione di tutti gli impianti interni e le condizioni igienico sanitarie. In generale, non sarebbe stato riscontrato nessun problema insormontabile. Insomma, si è trattato di un controllo di quelli che si fanno “di tanto in tanto”. Al momento dell’arrivo di Nas e Vigili del fuoco, e durante tutti i loro controlli e verifiche, è stato presente il direttore della struttura, il dottor Bernardo Carpiniello. Contattato da Casteddu Online, spiega che “la direzione aziendale è stata regolarmente informata del fatto che, stamattina, c’è stata questa verifica”.

 

“Non so quali siano i risultati del verbale, controlli simili capitano nelle strutture sanitarie. I problemi strutturali sono ben noti, l’azienda di appartenenza sa di questa situazione, diventata insopportabile. Ecco perchè avremmo già dovuto trasferirci al San Giovanni di Dio”, ricorda Carpiniello. “Nella vecchia struttura di Cardiologia le ristrutturazioni sono quasi terminate, dovrebbe essere tutto finito entro l’anno”.