Cagliari, alcol ai minori di 16 anni: locale del Corso chiuso per 15 giorni, denunciato il titolare

Guerra alla malamovida. La Questura impone lo stop di due settimane a un locale del corso Vittorio Emanuele II all’interno del quale venivano ceduti alcolici ai minorenni


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

La Polizia di Stato ha notificato stamattina la sospensione della licenza per 15 giorni, disposta dal Questore di Cagliari, nei confronti del titolare di un locale del corso Vittorio Emanuele II, per somministrazione di alcoolici a minorenni.

Gli agenti della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale hanno compiuto gli accertamenti quest’ultimo fine settimana, nell’ambito dei servizi finalizzati al contrasto della “malamovida”.

I controlli, predisposti dalla Questura, mirano a prevenire e a contrastare anche il consumo incontrollato di alcool da parte di giovanissimi frequentatori dei locali situati nelle zone della Marina, corso Vittorio Emanuele II e piazza Yenne, che spesso sfocia in episodi di risse o liti o comunque in disturbo dei passanti e in manifestazioni di inciviltà e degrado.

L’attività di prevenzione quotidiana e ulteriormente intensificata nel weekend e nelle ore serali e notturne in quelle specifiche aree della città, ha consentito agli operatori della Polizia di constatare che presso l’esercizio commerciale non era la prima volta che avveniva la somministrazione di bevande alcooliche a minorenni, fra cui anche under 16.  Il titolare del locale, dunque, è stato anche denunciato per la violazione dell’articolo 689 del Codice Penale.

 


In questo articolo: