Cagliari, a pieno ritmo le vaccinazioni per i malati di sclerosi multipla: ecco come prenotarsi

“Vogliamo ricordare a tutti che nella sola area di Cagliari il numero di pazienti seguiti presso il Brotzu ed il Centro Regionale per la SM è di circa 5.000 persone, pertanto è necessario un certo lasso di tempo fisiologico per portare a compimento la vaccinazione di tutta la categoria”

L’Associazione Italiana Sclerosi Multipla di Cagliari di concerto con tutti i centri clinici coinvolti vuole rassicurare i pazienti con sclerosi multipla sulla campagna vaccinale in atto, che ad oggi ha già portato alla somministrazione di almeno una dose a migliaia di pazienti. “Vogliamo ricordare a tutti che nella sola area di Cagliari il numero di pazienti seguiti presso il Brotzu ed il Centro Regionale per la SM è di circa 5.000 persone, pertanto è necessario un certo lasso di tempo fisiologico per portare a compimento la vaccinazione di tutta la categoria. I pazienti non ancora contattati per un appuntamento possono manifestare la loro adesione al piano vaccinale inviando una mail con i propri dati: nome, cognome, data di nascita e numero di telefono, ai seguenti indirizzi mail:

• PAZIENTI IN CURA PRESSO IL CENTRO REGIONALE SM (c/o Binaghi) [email protected]

• PAZIENTI IN CURA PRESSO IL BROTZU [email protected]

In caso di pazienti con difficoltà nell’invio delle mail è possibile chiedere il nostro supporto al numero 345 351 4004 anche via WhatsApp.

Per quanto riguarda i caregivers ricordiamo che hanno diritto prioritario alla vaccinazione esclusivamente i conviventi e accompagnatori delle persone con disabilità riconosciute con gravità ai sensi dell’art. 3 comma 3 della Legge 104/92. Ad oggi però questa sotto-categoria non può essere presa in carico dai centri clinici che hanno il compito prioritario di adempiere esclusivamente alla vaccinazione di tutti i pazienti con sclerosi multipla. Infine, cogliamo l’occasione per ringraziare tutto il personale medico e infermieristico dei centri clinici che hanno aderito a questa campagna vaccinale con profonda dedizione”:


In questo articolo: