Cagliari, 3 progetti per il nuovo stadio dei rossoblù: “Sarà la nuova casa dei sardi”

Il Cagliari Calcio seleziona le possibili “migliori nuove case” dei rossoblù. Non solo sport, spazio anche al commercio e all’innovazione green. Ecco le proposte in campo

Il Cagliari Calcio presenta le tre possibili nuove case dei rossoblù. Venticinque i progetti nazionali e internazionali spulciati, alla fine la scelta è tra tre tipologie di stadio decisamente diverse ma unite tra loro da un obiettivo: essere la “nuova casa” di tutti i sardi.

Il primo progetto arriva dal gruppo J+S con One Works. Il rispetto dell’ambiente è il cardine attraverso il quale gira tutto: “Tessuti intelligenti e fotovoltaico, con la possibilità di animare la facciata esterna con un sistema di illuminazione articolato, e capace di ospitare 30mila spettatori. Presenti anche hotel, spa e un disco club”.

C’è poi l’idea di stadio della Tractebel-Engie: “Schermi tech che mettono il campo in comunicazione con l’esterno, con copertura e grandi lame che sporgono dal lato vetrato, tutt’attorno 2400 posti auto e, nel vicino canale nord, molto di attracco per arrivare allo stadio. Bar, area per bambini, uno stadio progettato anche per il running e il climbing”.

Il terzo progetto di stadio è dello Stadium: “All’interno un albergo da 72 camere con 4 con vista sul campo da gioco, con una piscina scoperta. Uno stadio modulabile, possibile passare da 24mila a 30mila posti”.

La decisione finale spetta al Cagliari Calcio, ma i tifosi potranno votare lo stadio preferito durante i giorni dell’esposizione dei progetti alla Sardegna Arena.