Cabras, iniziata la demolizione dell’ecomostro di Punta Pirastu

E’ iniziata la demolizione di 4 mila metri cubi di locali abusivi coperti da tonnellate di lastre di amianto.

Cabras, iniziata la demolizione dell’ecomostro di Punta Pirastu.

Dopo molti anni di vicissitudini, si chiude un cerchio. Nelle rive dello stagno di Cabras, in località Punta Pirastu, sono, infatti, iniziati ieri i lavori di demolizione di un vero e proprio ecomostro che deturpa e inquina l’ambiente circostante.
“Un importante progetto di legalità – spiega il sindaco Andrea Abis – di tutela della salute, di rispetto dell’ambiente, di restauro del paesaggio delle nostre aree umide”.
Una bomba ecologica, insomma, a due passi da uno degli stagni più importanti della Sardegna che sarà nel giusto tempo demolita da operai specializzati con la rimozione del pericolosissimo materiale. Successivamente, partiranno gli interventi per la bonifica del luogo per una spesa complessiva di circa 250 mila euro messi in campo dal Comune dell’oristanese.


In questo articolo: