Bus CTM verso Capoterra, Sarroch e Pula: “E’ un progetto ancora lontano”

I sindaci interessati tolgono ogni dubbio a chi la credeva una realtà imminente, mentre si concretizzerà presto la videosorveglianza stradale per una maggiore sicurezza

di Vanessa Usai

Bus CTM verso la Sulcitana? Per il momento Capoterra, Sarroch e Pula possono attendere. La rete unica di trasporto pubblico urbano e suburbano che colleghi tutti i 17 comuni della Città Metropolitana è una delle sfide prioritarie del nuovo ente, ma al momento resta di fatto solo un progetto, che non contempla accordi concreti. “Sarà una procedura lunga, che andrà pianificata”, toglie ogni dubbio la sindaca di Pula, Carla Medau.

“Un’opportunità per i nostri territori e per i nostri cittadini, che agevolerà sia i lavoratori che i visitatori”, afferma Medau, che tuttavia vede ancora il tutto in una fase preparatoria, anche se aspettative sono tante: “Dalla Città Metropolitana ci aspettiamo che i trasporti siano facilitati e migliorati, e questo è uno dei motivi principali per i quali abbiamo deciso di aderire all’ente. Ora attendiamo una riunione operativa”.

METROPOLITANA LEGGERA – Il sindaco di Sarroch, Tore Mattana, non rinuncia neanche al progetto della metropolitana leggera da Cagliari a Pula, per il quale uno studio di fattibilità era stato presentato due anni fa nell’ambito del Forum dei sindaci dell’Area Vasta, prima dell’Istituzione della Città Metropolitana. “Per quanto riguarda il servizio autobus, al momento non ci sono accordi, ma senza dubbio la Città Metropolitana, con risorse importanti, ci sta consentendo di pianificare servizi di area vasta, è questo dei trasporti è quello principale”, spiega Mattana.

VIDEOSORVEGLIANZA – Un’altra iniziativa importante, a detta del sindaco di Sarroch, è quella dei servizi di videosorveglianza delle reti viarie, collegati con una centrale della polizia urbana nella sede del Ctm, un progetto già approvato e finanziato con 10 milioni di euro che garantirà una maggiore sicurezza stradale.

SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE – “Ogni giorno transitano verso Cagliari sulla Sulcitana quasi 38mila veicoli, migliorare il sistema dei trasporti è determinante anche per la sostenibilità ambientale, con il trasporto pubblico si razionalizzerebbe il tutto – sostiene il sindaco di Capoterra Francesco Dessì – e come Città Metropolitana stiamo lavorando in questa direzione”.


In questo articolo: