Brotzu, Angioni Usb Sanità: “Subito la riapertura delle visite ai familiari ricoverati, situazione disumana”

L’appello all’assessore alla sanità Mario Nieddu del sindacato USB: “Chiediamo immediatamente la riapertura alle visite ai pazienti, chiediamo di dare risposte ai bisogni affettivi dei pazienti ricoverati”

La denuncia di Gianfranco Angioni USB sanità: “Con la circolare trasmessa in data 9 Febbraio, l’amministrazione continua a tenere le restrizioni urgenti sull’emergenza COVID – 19.  La riapertura della mensa e dei Bar dei Presidi Ospedalieri S.Miche e Businco che avverrà dal 15 di febbraio ci vede soddisfatti, ma questo non ci basta.  L’USB SANITA’ già da tempo richiedeva la riapertura dei diversi servizi, cosi come fatto presente nell’incontro con il Commissario tenutosi il 17 Dicembre 2020 , nello stesso avevamo rappresentato il pregiudizio economico e sociale verso gli operatori interessati e chiesto di comprenderne i motivi della chiusura dei bar e della mensa, considerato che venivano attuati tutti gli accorgimenti (distanziamento, sanificazione, etc.). Adesso chiediamo immediatamente la riapertura alle visite ai pazienti, chiediamo di dare risposte ai bisogni affettivi dei pazienti ricoverati, rivolgiamo dunque l’appello all’assessore alla sanità al fine di adottare a livello Regionale dei protocolli operativi per riaprire in sicurezza i reparti ospedalieri alle visite dei parenti, riteniamo disumano il protrarsi di questa incresciosa situazione”.