Boi-Toccori, sfida incrociata a Pula: “La politica non è denigrazione”

Nel weekend le presentazioni delle candidate a sindaco. Barbara Boi attacca: prendiamo le distanze da un confronto non civile. La Toccori sceglie la linea grillina: niente interviste sul programma 


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Campagna elettorale infuocata a Pula:il confronto si scalda nel weekend, a due settimane dal voto. La lista “Più Pula” di Barbara Boi va all’attacco sulla sua pagina Fb: “La politica non è denigrazione. La politica è costruire e lavorare nell’interesse della comunità. Prendiamo le distanze da atti, fatti o parole che non rappresentano un civile confronto elettorale, perché questa non è la politica che ci appartiene, che vogliamo o che in qualsiasi modo promuoviamo”. Non è chiaro il riferimento, ma la sfida è aperta. Proprio domani alle 20, nella sua sede di via Caprera, ci sarà la presentazione ufficiale di Barbara Boi che punta a raccogliere l’eredità del sindaco uscente Walter Cabasino che la sostiene insieme a tutto il suo gruppo. Vibilità, cultura, natura e benessere sono al centro del programma di Barbara Boi.  

Poi il fulcro del confronto elettorale diventerà il ristorante Sa Macinera di piazza del Popolo, nel cuore di Pula. Domenica alle 19 ci sarà Carla Medau con Cittadinanza Attiva, mentre martedì sarà la volta della lista di Francesca Toccori “Cresciamo con Pula”. Interpellata dalla redazione di Casteddu Online, la Toccori sceglie la linea “grillina” di non rilasciare dichiarazioni ai giornalisti sul programma elettorale. Un peccato, perché la sua lista a Pula sta destando molta curiosità e sarebbe stato interessante capire come intende amministrare Pula nei prossimi 5 anni. Nei giorni scorsi però c’è stato un avvicinamento al Pdl, con la presenza della consigliera regionale Alessandra Zedda a un incontro sulle attività produttive. Nella foto, l’incontro di Francesca Toccori a Santa Margherita. 


In questo articolo: