Barracca Manna, una montagna di rifiuti: “Dimenticati dal Comune”

Non basta il piano del Comune, gli abitanti insorgono

Una discarica a cielo aperto, asfalto e illuminazione pubblica inesistenti. I residenti di Barracca Manna insorgono contro l’abbandono a cui vengono condannati da anni. “Qualcuno deve intervenire – denuncia Chicco Mura, residente di via Canal da 24 anni – da una settimana viviamo con una discarica a cielo aperto davanti a casa, senza cassonetti per l’indifferenziata e l’umido. Senza contare che viviamo al buio,  mancano marciapiedi e l’asfalto nelle strade: eppure paghiamo le tasse come tutti gli altri, ma riceviamo solo una parte dei servizi che ci spettano”.

Disagi che riportano a galla il progetto di urbanizzazione per il quartiere di Barracca Manna, con priorità per le vie Delle Rose e Duca di Genova. Un piano da  4 milioni 357 mila 418,80 euro, deliberato dalla Giunta Zedda nel gennaio del 2013, e che prevede la realizzazione della rete stradale, la rete di distribuzione idrica, la rete fognaria, e quella di illuminazione pubblica,  ma ancora in attesa di essere messo in pratica. Giovedì prossimo verrà presentato ufficialmente alla cittadinanza nell’ex Vetreria di Pirri. “Il disagio di via Canal – sottolinea il consigliere comunale di Forza Italia, Stefano Schirru – sottolinea il fenomeno del degrado che si sta allargando in tutta la città, dal centro alle periferie. Cagliari sta diventando una fogna, con la totale indifferenza del sindaco ormai lontano dai problemi del suo Comune”


In questo articolo: