Atti persecutori e maltrattamenti in famiglia: due misure cautelari a Quartu

Due brutte vicende arrivano da Quartu. Nel primo caso si tratta di un 34enne che da tempo perseguitava l’ex compagna con insulti e minacce di morte anche di fronte alle due figlie. E’ scattato così il divieto di avvicinamento alle vittime. Il secondo un 49enne allontanato da casa per maltrattamenti contro la sorella convivente

Ancora maltrattamenti in famiglia. L’ennesima notizia di abusi e violenze arriva da Quartu, dove ieri gli agenti del Commissariato hanno dato esecuzione all’applicazione di due misure cautelare nei confronti di due persone responsabili di atti persecutori e maltrattamenti in famiglia.

La prima ordinanza è stata notificata ad un 34enne, il Gip ha disposto il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dall’ex compagna. L’uomo, dal settembre 2020 ad oggi, ha portato avanti comportamenti persecutori e vessatori,  con continui insulti e minacce di morte, che hanno minato la serenità della ex compagna e delle due figlie.

C’è stata poi anche una seconda ordinanza con l’obbligo di allontanamento dalla casa familiare nei confronti di un 49enne quartese ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia nei confronti della sorella convivente che, negli ultimi tempi, si sono manifestati con ingiurie, minacce e molestie.


In questo articolo: