Assemini, sorpreso con la droga in un capanno: 18enne in arresto

Appreso che il giovane abitava col nonno ultraottantenne nella prospiciente casa con giardino, i militari si sono avvicinati e hanno subito avvertito l’odore aspro e pungente della marijuana provenire da un capanno in lamiera presente nel giardino di casa.

Ieri sera ad Assemini, i carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 18enne cagliaritano, di fatto domiciliato ad Assemini, con alcune denunce a carico. Attorno alle ore 19,30 i due militari hanno fatto un giro perlustrativo a piedi e in borghese in alcune aree periferiche della cittadina. Giunti in via Sonnino hanno notato dei movimenti strani del giovane che andava avanti e indietro sotto casa. Appreso che il giovane abitava col nonno ultraottantenne nella prospiciente casa con giardino, i militari si sono avvicinati e hanno subito avvertito l’odore aspro e pungente della marijuana provenire da un capanno in lamiera presente nel giardino di casa. I due militari hanno richiesto l’immediato supporto di una pattuglia e consentito al giovane di chiamare un avvocato.  All’interno di quel deposito per attrezzi sono stati rinvenuti 332 gr. di marijuana, 5,8 gr. di cocaina, suddivisa in 6 dosi, una bilancia da cucina, un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento, il tutto sottoposto a sequestro. Si è proceduto quindi all’arresto del 18enne, mentre il nonno non sapeva neppure esattamente cosa fosse la marijuana. Quanto rinvenuto è stato posto sotto sequestro e verrà inviato in mattinata all’Agenzia delle Dogane di Cagliari per le analisi chimiche e tossicologiche. L’arrestato, è stato sottoposto dai militari agli arresti domiciliari in attesa del processo con rito direttissimo che si svolgerà nella mattinata odierna al palazzo di giustizia di Cagliari.


In questo articolo: