Assemini, lutto per la scomparsa di Luciano Casula: “Dedicò le più grandi energie alla Sardegna”

Il ricordo di Marcello Roberto Marchi: Apprendo della scomparsa di Luciano Casula, che per dieci anni, dal 1993 al 2003, è stato Sindaco della Cittadina di Assemini e provo una intensa commozione”

Apprendo della scomparsa di Luciano Casula, che per dieci anni, dal 1993 al 2003, è stato Sindaco della Cittadina di Assemini e provo una intensa commozione : ho avuto modo di collaborare con lui nella mia
qualità di Direttore di ANCI Sardegna, l’Associazione dei Comuni Sardi, della quale Luciano Casula è stato per molti anni componente del Comitato Esecutivo.
Sempre molto attivo, concreto nelle analisi e nelle proposte, deciso nelle valutazioni e nelle scelte, nell’interesse non solo del Suo
Comune ma di tutti i Comuni della Sardegna , che rappresentava al di là dell’appartenenza politica. Erano gli anni in cui si intensificò
il confronto Regione – Enti Locali ( l’ANCI Sardegna era presieduta in
quegli anni da Paolo De Magistris Sindaco di Cagliari e da
Salvatorangelo Cucca, Sindaco di Villaputzu, prima, da Antonangelo
Casula Sindaco di Carbonia e da Linetta Serri, Sindaco di Armungia,
poi ), che portò alla costituzione del Coordinamento tra le
Associazioni dei vari Enti Locali, come base per l’istituzione della
Conferenza Permanente Regione Enti Locali . Se questi risultati sono
stati ottenuti, merito è anche di Luciano Casula, Sindaco di Assemini,
che dedicò molto tempo e impegno concreto per l’affermazione dell’ANCI
Sardegna e che a me , come persona e come Direttore dell’ANCI ha
mostrato stima e considerazione, che ho ricambiato con eguale
attenzione e che oggi voglio ricordare con intensa commozione,
rendendo omaggio alla Sua memoria, associando nel ricordo tutte le
persone che insieme a Lui hanno dedicato le migliori energie e
capacità per il bene dei Comuni della Sardegna.
Marcello Roberto Marchi


In questo articolo: