Escono col cane e ne approfittano per andare a spasso: due denunce ad Assemini

Un 52enne e un 56enne beccati dagli agenti mentre erano a spasso, lontani da casa nonostante le regole contro il Coronavirus, con il proprio cane: la denuncia è stata immediata

Sono usciti di sera col proprio amico a quattro zampe per fargli fare i classici “bisognini”, ma senza rispettare l’obbligo di restare entro i 250 metri di distanza da casa. Anzi. Stando a quanto si apprende dal comando della polizia Municipale di Aasemini, gli agenti comandati da Giovanni Carboni li hanno trovati “a chilometri di distanza, a spasso per le strade della città”. I due, un 52enne e un cinquantaseienne, avevano entrambi il foglio dell’autodichiarazione degli spostamenti, ma non gli è bastato per evitare una denuncia per mancata osservanza delle regole diramate, tramite un’ordinanza specifica, dall’amministrazione comunale.

In questo articolo: