Arrestati 3 scafisti,erano a bordo della nave arrivata sabato al porto

Individuati grazie all’aiuto di alcuni profughi arrivati in città a bordo della Siem Pilot

Tre scafisti arrestati a Cagliari. Erano arrivati al porto Canale sabato scorso a bordo della Siem Pilot, insieme a 450 migranti soccorsi e in condizioni di salute “compromesse”. I tre giovani scafisti sono stati individuati anche grazie all’aiuto di alcuni profughi approdati in città tre giorni fa.

Alle prime ore dell’alba, gli uomini della seconda sezione della  Squadra Mobile della Questura di Cagliari, in collaborazione con il gruppo aereonavale della Guardia di Finanza, sono riusciti ad identificare tra i 451 migranti sbarcati dalla nave norvegese “Siem Pilot” i tre presunti scafisti che a bordo di piccoli gommoni hanno favorito il trasferimento via mare dei migranti: tutti e tre senegalesi, con età compresa tra i 19 e 25 anni sono stati sottoposti a fermo di indiziato di delitto per il reato di favoreggiamento all’immigrazione clandestina e sono attualmente rinchiusi presso il carcere di Uta in attesa della convalida del provvedimento.

Per due di loro inoltre, viene contestato il reato di morte come conseguenza di altro delitto. La salma sbarcata dalla nave norvegese, da quanto ricostruito, apparteneva  ad uno dei cento migranti che viaggiava assiepato sul gommone condotto dai due. Secondo quanto  accertato, sembrerebbe che durante le fasi di soccorso effettuate dalla nave militare “Bettica” in acque internazionali, il giovane sfortunato abbia perso l’equilibrio finendo in acqua. Le immediate operazioni di soccorso purtroppo, non sono servite per salvargli la vita. Sono in corso attività per dare un’identità alla giovane vittima.


In questo articolo: