Arbus, nasconde un fucile illegale in auto: coppia arrestata dai carabinieri

I due si stavano recando molto probabilmente ad una battuta di caccia di bracconaggio.

Stanotte ad Arbus nella, borgata di Sant’Antonio di Santadi, i carabinieri dello Squadrone Eliportato “Cacciatori di Sardegna” coadiuvati dai militari del Norm di Villacidro hanno tratto in arresto per porto abusivo di un’arma clandestina un 38enne di San Nicolò d’Arcidano e una 40enne di San Sperate, entrambi incensurati. Durante un controllo alla circolazione stradale all’altezza del ponte dei pescatori di Marceddì, ancora in territorio di Arbus, avendo fermato la Peugeot condotta dall’uomo, con a bordo la donna, hanno rinvenuto, occultato nel cofano del mezzo, un fucile cal. 12 marca Breda con matricola abrasa. Verosimilmente i due si stavano recando ad una battuta di caccia di bracconaggio. Quanto rinvenuto è stato posto sotto sequestro e verrà opportunamente custodito per le valutazioni dell’Autorità Giudiziaria. Dopo la redazione degli atti che ricostruiscono quanto avvenuto, i due arrestati sono stati trasferiti presso la casa circondariale di Uta a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari.


In questo articolo: