Angelo, malato fragile di Cagliari: “Convocato per il vaccino e rimandato a casa, un’odissea lunga tre settimane”

Angelo Salis a Radio Casteddu racconta: “Avevano solo Astrazeneca ma è pericoloso per le mie condizioni di salute. Dopo tanti giorni mi hanno chiamato, nuova prenotazione il 14 maggio: speriamo che sia la volta buona”

Angelo Salis, 70 anni, arriva sino al palazzetto di via Beethoven: “Avevano solo Astrazeneca ma è pericoloso per le mie condizioni di salute. Dopo tanti giorni mi hanno chiamato, nuova prenotazione il 14 maggio: speriamo che sia la volta buona”

Una odissea che sembra essersi conclusa per Angelo Salis di Cagliari che a Radio Casteddu racconta: “Essendo un paziente fragile non ho potuto registrarmi da subito nella lista degli over 70. Quando poi è stata aperta la lista per i pazienti fragili sono stato convocato per il 2 maggio presso l’hub vaccinale di Quartu Sant’Elena per sentirmi dire che era disponibile solo l’Astrazeneca e non il vaccino adatto a me. Il medico ha detto che gli dispiaceva e che non poteva somministrarlo. Sono tornato a casa triste e rassegnato ma oggi la bella sorpresa: mi hanno chiamato per il vaccino giusto che sarà il 14 mattina. Spero, quindi, di potermi liberare da questo problema”.

Risentite qui l’intervista di Paolo Rapeanu e Gigi Garau
https://www.facebook.com/castedduonline/videos/2982960345283574/
e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU
https://play.google.com/store/apps/details?id=com.newradio.radiocastedduonline


In questo articolo: