Al via i corsi di lingua sarda gratuiti nel Cagliaritano: iscrizioni fino al 18 ottobre

Le lezioni si svolgeranno da remoto. Operativi lo ‘Sportello della lingua sarda’ della Città Metropolitana e quelli di 11 comuni del territorio. Al momento hanno attivato il servizio i comuni di Assemini, Cagliari, Capoterra, Elmas, Maracalagonis, Pula, Quartu, Sarroch, Selargius, Sestu e Villa San Pietro

Sono aperte le iscrizioni ai corsi di lingua sarda gratuiti promossi dalla Città Metropolitana di Cagliari in collaborazione con la società Orientare Srl, nell’ambito del progetto di servizi per la lingua e cultura sarda ‘Totus impari po su sardu’.

I corsi, parte di un programma di tutela delle minoranze linguistiche parlate in Sardegna finanziato dalla L. 482/99 e dalla L.R. 6/2012, sono destinati a cittadini residenti nei comuni della Città Metropolitana di Cagliari e saranno tenuti da docenti esperti di madrelingua sarda in possesso di diploma di laurea e di documentata esperienza professionale svolta in lingua sarda.

I sei corsi formativi in programma avranno una durata di 60 ore ciascuno e si svolgeranno da remoto. Le lezioni inizieranno nel mese di ottobre e si concluderanno entro marzo 2021. Al termine del percorso verrà rilasciato un attestato di frequenza.

Le domande di iscrizione dovranno pervenire entro le ore 13 di domenica 18 ottobre 2020, esclusivamente all’indirizzo e-mail [email protected]. L’avviso e il modulo di partecipazione sono disponibili sul sito della Città Metropolitana di Cagliari al seguente link: https://bit.ly/2SDb7k1

Ulteriori informazioni possono essere richieste alla segreteria organizzativa (Orientare srl) all’indirizzo e-mail sportellolinguasarda2@gmail.com, o telefonicamente al numero 070 4092101 nei giorni martedì e giovedì dalle ore 9 alle 13:30.

SPORTELLI LINGUA SARDA – Nell’ambito dello stesso progetto, sono inoltre stati attivati dalla Città Metropolitana, in qualità di ente capofila, e da 11 comuni del territorio, gli Sportelli linguistici della lingua sarda, che forniscono servizi di traduzione e organizzano attività volte alla promozione della lingua e cultura sarda, in particolare attraverso la collaborazione con le scuole. Lo Sportello della Città Metropolitana ha la propria sede a Cagliari negli uffici di via Cadello 9/b, settore Pubblica Istruzione – Servizio Cultura (primo piano), aperto al pubblico il martedì e il giovedì dalle ore 9 alle 13:30. Gli addetti dello Sportello metropolitano sono a disposizione per effettuare traduzioni e per rispondere a quesiti riguardanti la scrittura in sardo. Le richieste dovranno essere inviate all’indirizzo e-mail [email protected], indicando in oggetto il comune di residenza. Al momento hanno attivato il servizio i comuni di Assemini, Cagliari, Capoterra, Elmas, Maracalagonis, Pula, Quartu, Sarroch, Selargius, Sestu e Villa San Pietro.


In questo articolo: