Aggius, dono inaspettato nell’emergenza Coronavirus: “2500 euro da un gruppo di giovani”

La busta con il denaro consegnata direttamente, da un ragazzo, al sindaco Nicola Muzzu: “Ho capito che siamo una bella comunità solidale, utilizzeremo questi soldi per aiutare chi è in difficoltà”

Stava per consegnare le mascherine ai suoi concittadini, tutti desiderosi, giustamente, di averne una in questi giorni di emergenza Coronavirus, Nicola Muzzu, sindaco di Aggius. All’improvviso, gli si è materializzato davanti un giovane con, tra le mani, una busta: “Dentro c’erano 2500 euro da spendere per aiutare chi è in difficoltà, mi ha detto che era il rappresentante di un gruppo di giovani di Aggius”, racconta il sindaco. Insomma, una vera e propria manna dal cielo inaspettata, arrivata nel “caos” dell’organizzazione della distruzione delle mascherine: “Ho capito che siamo una bella comunità solidale e che le difficoltà non ci spaventano perché le affrontiamo insieme. Buon giovedì santo a noi tutti”.


In questo articolo: