Abbanoa, campagna “Consumi certi”: 15 comuni interessati ad agosto

Interessata la provincia di Cagliari

Consumi certificati grazie alle verifiche con palmari elettronici. In Provincia di Cagliari, sono in corso sino alla fine del mese le letture nei Comuni di Elmas, Escolca, Monastir, Muravera, Nuraminis, Pula, San Basilio, Selargius, Serdiana, Serri, Siliqua, Silius, Ussana, Vallermosa e Villaputzu.

 

Consumi certificati

Gli operatori di Abbanoa sono muniti di un palmare che consente il caricamento automatico dei dati dei contatori, la loro precisa localizzazione tramite il sistema di georeferenziazione, e la fotografia digitale della lettura caricata che potrà essere richiesta in qualsiasi momento dagli utenti a garanzia del consumo realmente fatturato. Grazie a questo sistema innovativo introdotto l’anno scorso, Abbanoa sta emettendo bollette ogni sei mesi esclusivamente basate sulle letture dei contatori sempre effettuate con palmari e fotografia. In questo modo i clienti avranno la certezza dei consumi realmente addebitati. L’obiettivo di una fatturazione costante e corretta è stato raggiunto dopo la bonifica delle rilevanti anomalie presenti nelle banche dati delle utenze consegnate ad Abbanoa al momento del passaggio delle competenze sul servizio idrico integrato.

 

Contatori interni

Per i clienti che hanno il contatore all’interno dell’abitazione, è fondamentale la collaborazione quando gli operatori di Abbanoa chiedono di poter eseguire le letture. In questo modo si può contare ugualmente su fatture periodiche calcolate sui consumi effettivi e si evitano esosi conguagli relativi a lunghi periodi di consumo non registrato. Chi non dovesse trovarsi in casa al momento del passaggio degli operatori può inviare l’autolettura (il modulo è disponibile sul sito www.abbanoa.it e negli sportelli di assistenza alla clientela) all’indirizzo mail [email protected]oppure consegnarlo direttamente agli uffici.

 

Attenzione alle truffe.

Sebbene i tecnici del Gestore siano riconoscibili, è purtroppo possibile imbattersi in truffatori di professione che con la scusa di leggere il contatore trovano il modo di intrufolarsi nelle case, specie quando hanno a che fare con anziani o persone indifese.  Per non incorrere in situazioni di pericolo Abbanoa consiglia agli utenti che dovessero notare comportamenti anomali di sedicenti tecnici, di chiamare le Autorità competenti  e di segnalare ad Abbanoa i casi di presunte truffe. Il Gestore unico precisa che in nessun caso il cliente deve eseguire pagamenti o consegnare denaro al personale. Tutti i pagamenti verso l’azienda vengono fatti con bonifico postale o bancario, oppure tramite il sito internet e l’applicazione per i cellulari. Gli operatori di Abbanoa che eseguono interventi domiciliari sulle utenze sono quelli del servizio “Misure” che si occupano dei censimenti, degli allacci e dei contatori: operazioni che nulla hanno a che vedere con la riscossione delle fatture.


In questo articolo: