A Giulio Bonora dell’ Hotel Baja Sardinia il Premio Maître dell’Anno

Il riconoscimento

Giulio Bonora, Maître del Club Hotel di Baja Sardinia, si aggiudica il Premio Maître 

dell’Anno assegnato dall’Associazione Maître Italiani Ristoranti e Alberghi.
Giulio Bonora, ferrarese d’origini, dal 1996 affianca Marco Bongiovanni, Amministratore
Delegato di Baja Hotels, contribuendo al successo del Gruppo che ha raggiunto livelli di assoluta
eccellenza nel settore dell’hôtellerie di pregio.
La sua carriera vanta tappe in alcuni dei più prestigiosi hotel al mondo quali il Ritz Hotel di Parigi,
Buckingham Palace a Londra e presso la prestigiosa catena Hilton in Germania, fino ad approdare
in Italia al Grand Hotel di Rimini, all’epoca frequentato dal mondo della cultura e dello spettacolo
con ospiti del calibro di Fellini e Masina, e successivamente nel 1996 in Costa Smeralda, nel
gioiello raffinato di Baja Hotels, il Club Hotel con cui collabora da quasi 20 anni, alternando, negli
ultimi anni, le stagioni invernali al Cristallo di Cortina.
Già insignito dei titoli di Campione Regionale Maître d’Hotel in Sardegna e di Campione Italiano,
insieme allo chef Fabio Sessini, alla sales manager Teresa Dinarelli e a Pierpaolo Manca Revenue
Manager di Baja Hotels, rafforza lo staff capitanato da Bongiovanni garantendo alla clientela di
poter ritrovare al Club Hotel un servizio accurato e professionale, volto a rispondere alle richieste
anche della clientela più esigente.
Insieme, questo team ha dato origine a un’autentica scuola che “on the job” ha formato,
direttamente sul campo quasi un migliaio di ragazzi che ora costituiscono la parte integrante del
sistema di accoglienza di Baja Hotels, creando un modello di riferimento per tutto il settore.
“Siamo molto fieri del riconoscimento ricevuto dal nostro maître – dichiara Marco Bongiovanni,
Amministratore Delegato Baja Hotels – che premia anni di sforzi, di impegno e di passione di
tutto il nostro staff, volti ad affermare Baja Hotels il Club Hotel di Baja Hotels nell’Olimpo delle
eccellenze ricettive della Sardegna e d’Italia. Questa onorificenza sarà per noi uno stimolo per
proseguire in questa direzione che pone la soddisfazione del cliente al vertice di tutti i nostri
obiettivi ”.


In questo articolo: