Zucchero filato, balli sardi e sconti: festa a Quartu per la nascita della “via del mare”

Il nuovo consorzio dei commercianti di viale Colombo, fortemente voluto dal Comune, è realtà. Taglio del nastro in attesa dell’arrivo del nuovo mercato civico con ristoranti e aree food in stile Barcellona


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Musica, intrattenimento, arte: viale Colombo a Quartu, si è trasformata per un giorno in un percorso espositivo a cielo aperto, mettendo in mostra le eccellenze dell’artigianato locale. Il centro commerciale naturale, formato da una cinquantina di negozianti, si è presentato alla città con una grande serata inaugurale, iniziata alle diciotto e andata avanti sino a mezzanotte. Alla guida c’è il presidente Luca Stocchino, poi il vicepresidente Giuliana Chiello e il tesoriere Tommaso Marci insieme al direttivo. Si tratta di un nuovo consorzio di commercianti nella terza città sarda, voluto fortemente dal Comune. L’obbiettivo è anche quello di creare un’asse con i colleghi della vicina via Eligio Porcu. Zucchero filato, tante degustazioni e musica hanno trascinato nel viale, in attesa dell’arrivo del nuovo mercato civico con ristoranti e aree food in stile Barcellona, centinaia di persone.

 

“Fin dall’inizio abbiamo creduto nella logica della collaborazione e dello spirito unitario”, spiega l’assessora alle Attività Produttive, Rossana Perra: “In passato il tessuto commerciale della città ha subito molte trasformazioni, derivanti dalla concorrenza del capoluogo e soprattutto dei grandi centri commerciali. Oggi per contrastare la forza delle grandi distribuzioni organizzate occorre mettere in campo strategie multicanale, puntando sulla valorizzazione della propria unicità e sul valore aggiunto dei propri servizi. L’amministrazione può accompagnare questi processi mettendo a disposizione le proprie competenze con una programmazione attenta e sensibile alle esigenze del mondo commerciale cittadino. Un grazie particolare va rivolto a tutti quanti, dentro e fuori dagli uffici comunali, si sono impegnati per favorire l’aggregazione dei negozianti in forma organizzata, come la consigliera Valeria Piras”.

 

 


In questo articolo: