Zedda: “Zona rossa in Sardegna e Solinas spende i soldi dei sardi per i portaborse”

Zedda, consigliere regionale dei Progressisti, a Radio Casteddu: “Questa legge folle sugli staff costerà 20 milioni di euro: Vergognoso usare le risorse pubbliche in questa fase per i portaborse e non per le categorie in crisi”

Massimo Zedda, consigliere regionale dei Progressisti, a Radio Casteddu: “Domani vedremo il governo quale colore deciderà per la Sardegna, si aspettava che la campagna di vaccinazione fosse la priorità del 2021 ma a dicembre il Presidente della Regione ha favorito la moltiplicazione delle Province e la legge, che è stata avviata alla discussione, sulla moltiplicazione delle poltrone dei portaborse. La campagna vaccinale viene ultima e siamo ultimi come ha testimoniato anche oggi il Presidente Draghi. La macchina organizzativa sta facendo acqua da tutte le parti, le fotografie che arrivano dalla Sardegna presentano file di macchine e persone in piedi. A Nuoro, per esempio, ora sta facendo anche molto freddo, gli anziani devono aspettare in piedi. Non vengono vaccinate le persone con patologie oncologiche, come coloro che sono stati trapiantati se non in alcuni casi perché si sono mossi i medici e le altre personalità presenti, che hanno sollecitato il vaccino per questa categoria  fragilissima.
Noi stiamo chiedendo di mettere mano al bilancio per metterlo in  sicurezza, per aiutare le persone in difficoltà invece il consiglio regionale, in questi giorni, è impegnato con la discussione sulla legge folle che vorrebbe portare all’aumento del numero dei portaborse del Presidente della Regione, degli assessori, segretari, consulenti, esperti e via dicendo per una cifra che, nell’arco di un paio d’anni, porterà a una spesa di 20 milioni di euro. Non si sprecano le risorse pubbliche, in questa fase è veramente vergognoso usarle non a favore delle categorie in crisi ma per nominare i portaborse. Lo dico con tristezza, nemmeno con rabbia, perché mai mi sarei aspettato di fare opposizione, in un momento così particolare, ad una legge sulla moltiplicazione delle poltrone invece che discutere su sulla situazione di difficoltà e di crisi”.
Risentite qui l’intervista a Massimo Zedda del direttore Jacopo Norfo e di Paolo Rapeanu
e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU


In questo articolo: