Zedda: “Cagliari è città sicura. I migranti algerini? Sono andati tutti via”

Il primo cittadino in aula. “I nordafricani sbarcati in Sardegna sono stati portati oltretirreno, I reati in città sono in calo. L’esercito andrà nei centri di accoglienza. E libererà i poliziotti che potranno tornare in strada”

“I migranti algerini? Sono tutti via”. L’annuncio del primo cittadino Massimo Zedda in aula in risposta all’interrogazione del consigliere comunale Fdi Alessio Mereu che lanciava l’allarme sicurezza in città dopo gli ultimi episodi di cronaca (scippi e aggressioni su tutti) concentrati tra il largo Carlo Felice, via Roma e la Marina

“Cagliari è città sicura”, ha dichiarato il primo cittadino, “i reati sono in calo. Capisco che piaccia troppo l’autolesionismo, ma i dati parlano chiaro: i reati sono in calo rispetto all’anno scorso del 13 %, anche se questo non significa che ci siano persone che commettono reati. È accaduto che in occasione di sbarchi diretti, alcuni extracomunitari abbiano circolato in città e si siano resi sono responsabili di alcuni episodi, ma sono stati tutti arrestati. Non solo. Oggi ero al tavolo sulla pubblica sicurezza in Prefettura: mi hanno detto che tutti gli algerini sbarcati in Sardegna e arrivati in città che hanno destato allarme sono ormai fuori dall’Isola. E presto l’esercito potrà sorvegliare centri di prima accoglienza, liberando agenti di polizia dall’incombenza che potranno così tornare sul territorio”.


In questo articolo: