Voli per la Sardegna, tamponi rapidi non obbligatori negli aeroporti di Milano e Bergamo

L’Ats cerca aziende per il servizio screening negli scali di Linate, Malpensa e Orio al Serio riservato ai passeggeri in viaggio verso l’Isola. Il test dovrà essere effettuato 3 ore prima del volo. Ma il tampone rapido antigenico sarà su base volontaria.

Test ai passeggeri in partenza per la Sardegna dagli aeroporti lombardi. Via alla manifestazione di interesse finalizzata all’individuazione di potenziali operatori economici per lo svolgimento dei servizi di screening per la prevenzione del contagio da virus SARS COV 2 dei viaggiatori in partenza per la Sardegna da Milano Malpensa, Milano Linate e Bergamo Orio al Serio. La procedura viene avviata in attesa della definizione degli accordi istituzionali tra la Regione Sardegna e la Lombardia. Solinas l’aveva annunciato qualche giorno fa. E ora la macchina si è messa in moto.
Nello specifico il servizio riguarderà l’esecuzione di test rapidi antigenici di ultima generazione che abbiano i come requisiti minimi di performance : almeno il 90% di sensibilità e il 97% di specificità.
 Del risultato del test antigenico dovrà essere rilasciata un’apposita certificazione all’interessato. In caso di positività al test antigenico, dovrà essere immediatamente proposta l’effettuazione di test molecolare (il cui risultato dovrà essere comunicato all’interessato entro 12 ore dalla sua effettuazione), rilasciando apposita attestazione dell’esito.
Il servizio dovrà essere effettuato presso gli Aeroporti Milano Malpensa, Milano Linate e Bergamo Orio al Serio per 6 mesi a partire dall’affidamento. Saranno potenziali fruitori del servizio tutti i viaggiatori in partenza dagli scali lombardi verso la Sardegna, senza distinzione di orario o compagnia Aerea. Il servizio prevede l’effettuazione del tampone rapido antigenico su base volontaria. Per garantire la partenza puntuale del volo, la ditta aggiudicataria dovrà garantire la possibilità di effettuare il test a partire da 3 ore prima l’orario di ciascuna partenza. Il test potrà essere effettuato previa esibizione del biglietto aereo per la Sardegna prenotato per quella stessa giornata. Il servizio dovrà essere erogato da personale sanitario qualificato (medici, infermieri o assistenti sanitari) in possesso di adeguata esperienza in materia. Prima dell’esecuzione del tampone, il viaggiatore dovrà essere registrato su un’apposita piattaforma informatica, allo scopo di tracciare l’esito del test. Il servizio verrà remunerato attraverso il riconoscimento di un importo forfetario per ciascun test antigenico effettuato, l’importo dovrà essere comprensivo anche di eventuale effettuazione di test molecolare.


In questo articolo: