Viviana Parisi, nuova ipotesi investigativa: “Gioele morto nell’incidente in autostrada”

“La madre avrebbe nascosto il corpo del piccolo, per poi suicidarsi”. Intanto continuano senza sosta le ricerche di Gioele, anche in un pozzo. Sul campo la zia: “Vado a cercarlo”

C’è una nuova ipotesi investigativa sulla morte di Viviana Parisi, la dj di 43 anni trovata senza vita tra i boschi di Caronia sabato scorso, e sulla scomparsa del figlio di 4 anni, Gioele. Alla pista del delitto, ormai esclusa dall’autopsia, e a quella dell’omicidio suicidio secondo la quale Viviana, depressa da mesi potrebbe aver ucciso il bambino e si sarebbe poi ammazzata lanciandosi da un traliccio dell’alta tensione, si aggiunge una nuova ricostruzione. La donna alla guida della propria auto ha avuto un incidente mentre era sull’autostrada Messina-Palermo: nell’impatto con un furgone il figlio potrebbe essere morto. Sconvolta e in preda al rimorso, Viviana potrebbe aver preso in braccio il corpicino del bimbo, scavalcato il guard-rail, percorso un sentiero sterrato ed essere giunta al traliccio. Lì potrebbe aver nascosto Gioele – l’area è piena di vegetazione e le ricerche sono difficili – e poi essersi buttata giù dal pilone. Accertamenti sono in corso sulla vettura della donna.

Tutta la notizia su https://www.quotidiano.net/cronaca/viviana-parisi-gioele-1.5415398


In questo articolo: