Altro che vita da cani, al canile di Cagliari arriva la piscina

Primi tuffi per i cuccioli ricoverati in via Po. Per loro anche di una dozzina di grandi sacchi di cibo

Vita da cani tra piscine e bagni freschi d’amore. È stata effettuata stamani nel Canile comunale di Cagliari, la donazione di una piscina e di una dozzina di grandi sacchi di cibo per gli ospiti a quattro zampe: i cani e i gatti della struttura comunale di via Po.

Protagonisti del bel gesto d’amore, i “Giovani Sardisti del Psd’Az”, con in testa la consigliera comunale Antonella Scarfó.  Alla donazione, anche l’assessore al Benessere animale Paola Piroddi e Marcello Polastri, Presidente della Commissione Patrimonio e Politiche per la sicurezza.

Durante la visita è emerso che fino ad oggi nel canile, dall’inizio dell’anno, sono stati sterilizzati 144 gatti, e trenta di essi sono stati ricoverati. “Sul fronte delle adozioni – ha detto Paola Piroddi – sono 62 i cani che hanno lasciato il canile nonostante i mesi di chiusura della struttura, causati dall’epidemia del Covid19”.

Tra le novità, la piscine per cani, donata oggi dalla consigliera comunale Scarfó a nome dei giovani del Psd’Az. Ed è così che a mezzogiorno in punto, tanti cagnolini hanno potuto fare quattro passi refrigeranti nell’acqua delle vasche-piscine, gesto d’amore in un canile vivace anche in queste torride giornate estive.

“Abbiamo donato una piscina anche per rinfrescarsi perché pensiamo che nella vita due cose sono essenziali : l’acqua e la famiglia”, dichiara Antonella Scarfò, “questi cagnolini ora potranno rinfrescarsi ma non hanno ancora una famiglia perciò invitiamo tutti a venire qua e adottare un nuovo amico “


In questo articolo: