Visita del Papa, il governatore di Buenos Aires incontra Cappellacci

Accolto stamattina a Villa Devoto


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Il governatore di Buenos Aires, Mauricio Macri, con l’ambasciatore argentino in Italia, Torcuato Di Tella, a Cagliari in occasione della visita di Papa Francesco, sono stati accolti stamane a Villa Devoto dal presidente, Ugo Cappellacci, e dall’assessore del Lavoro, Mariano Contu. All’incontro istituzionale, che rientra nelle iniziative di reciproca collaborazione e scambio culturale tra la Sardegna e il Paese sudamericano, ha partecipato l’arcivescovo di Cagliari, Arrigo Miglio, e una delegazione composta tra gli altri dai rappresentanti dei circoli sardi in Argentina. “La grande giornata di festa per l’arrivo del Papa in qualche modo la dobbiamo anche a voi”, ha detto il presidente agli argentini, ricordando la consegna del simulacro della Madonna di Bonaria benedetto dal Papa alla polizia di Buenos Aires avvenuta lo scorso luglio. “La richiesta della statua è diventata un’occasione per il Santo Padre di esprimere il desiderio di visitare anche il nostro santuario di Bonaria”, ha aggiunto il presidente. “Sono felice di essere qui – ha detto il governatore Macri – per noi tornare in Sardegna è una bellissima opportunità, la vostra ospitalità è davvero unica”. Il presidente Cappellacci si è quindi rivolto ai circoli sardi: “Il dono più grande che possiamo chiedere al Papa è l’augurio di trovare unità e il vostro esempio di essere sardi anche lontani da casa ci aiuta nel fare questo”. Dopo la missione di luglio del presidente Cappellacci in America Latina sono stati avviati rapporti commerciali e di scambio tra le Camere di Commercio italo-argentina e quelle sarde nonché tra l’Univerisità nazionale tecnologica del Paese americano e gli atenei isolani.


In questo articolo: