Virus, svolta sul tracciamento in Sardegna: “Arrivano 1,3 milioni di tamponi”

La “battaglia” dell’assessore regionale della Sanità contro il Covid: “Così possiamo bloccare le catene di contagio in breve tempo”

Raffica di tamponi antigenici in arrivo per dare “fiato ai sistemi di tracciamento”. Ad annunciarlo è l’assessore regionale della Sanità Mario Nieddu: “La battaglia non si vince in ospedale ma sul territorio. Ci sarà una piattaforma che, con un solo clic, permetterà di inviare i dati a tutti quelli che devono mettere in campo misure volte alla sicurezza dei pazienti sintomatici e asintomatici”. E, soprattutto, “il commissario Arcuri mi ha garantito che arriverà una quota parte consistente di 1,3 milioni di tamponi. Noi in Sardegna non siamo al punto di altre regioni, siamo in grado di recuperare, grazie alle misure di controllo, il tracciamento dei contatti”. Una pratica necessaria, per Nieddu, tanto che si è anche opposto allo stop “in conferenza Stato-Regioni”.

 

“Avremo la capacità di tracciamento e di bloccaggio delle catene di contagio in breve tempo, così possiamo vincere la battaglia” contro il Coronavirus.