Virus, Speranza conferma la stretta per Natale: “Nuove misure nelle due settimane di vacanze”

Il Paese verso nuove strette almeno sino all’Epifania, il ministro della Salute è netto: “Le misure durante le vacanze ci aiuteranno a evitare la terza ondata”

L’Italia va verso una zona rossa totale nelle due settimane natalizie. Misure più restrittive che potrebbero essere decise già tra mercoledì e giovedi, dopo l’audizione degli esperti del Comitato tecnico scientifico. Il Governo ragiona su un possibile stop a ristoranti e bar nei giorni prefestivi e festivi e a un coprifuoco anticipato alle 20 o, addirittura, alle diciotto. Tutte ipotesi sul tavolo, ma la stretta generale trova una conferma ulteriore dal ministro della Salute, Roberto Speranza: ”

“Dobbiamo dirci la verità: il vaccino non arriverà subito per tutti e quindi bisognerà scegliere alcune categorie, e poi ci vorrà un po’ di tempo per poter avere le dosi necessarie per tutti”, così ha parlato al Tg3 il ministro, come riporta il nostro giornale partner Quotidiano.net. “Dobbiamo assolutamente evitare gli assembramenti, è legittimo che in queste ore le persone possano fare acquisti e stare in giro. Evitare gli assembramenti però è fondamentale se non vogliamo essere costretti a ulteriori restrizioni molto dure. La mia opinione è chiara: queste misure ci possono aiutare nelle settimane delle vacanze di Natale a evitare che arrivi una terza ondata e una recrudescenza. Stiamo ragionando sulle due settimane delle vacanze, quello è il periodo più complicato. L’auspicio è che nel giro di poco tempo si possano assumere ulteriori misure in grado di scongiurare un’ipotetica terza ondata”.