Virus, Pregliasco: “Bisogna rassegnarsi a un Natale senza i nonni a tavola”

Le chiusure, ammette, “non abbatteranno i contagi, ma eviteranno il caos”. A Natale, avverte, “per il cenone e il pranzo i nonni sarà meglio lasciarli a casa”

Gli italiani devono rassegnarsi a un Natale in famiglia, ma nel senso più stretto del termine, senza nemmeno poter avere i nonni a tavola. È il monito che il virologo Fabrizio Pregliasco lancia in un’intervista a La Stampa nella quale assicura che “le chiusure stanno funzionando e le nuove zone rosse e arancioni proseguono nella direzione giusta”.

Le chiusure, ammette, “non abbatteranno i contagi, ma eviteranno il caos e tra un mese si potrà fare qualche giudiziosa riapertura”. A Natale, avverte, “non dovremo ripetere gli errori estivi. Ogni contatto rimarrà a rischio. So che sarà dura, ma per il cenone e il pranzo i nonni sarà meglio lasciarli a casa. Genitori e figli al massimo”. 

Leggi su https://www.agi.it/cronaca/news/2020-11-14/natale-senza-nonni-a-tavola-pregliasco-10286882/


In questo articolo: