Virginia, droghiera di via XX Settembre: “Una moschea qui? L’importante è che sia gente tranquilla”

Ha 45 anni e da tre, a Cagliari, vende i “classici” prodotti alimentari presenti in una drogheria, Virginia Mascia: “Non si sa bene che giro di persone arriveranno per la nuova moschea, non sono molto convinta. Sarebbe stato molto meglio un altro negozio”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA. Siete d’accordo?


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

di Paolo Rapeanu

La via XX Settembre a Cagliari si prepara a una novità assoluta, l’apertura di una moschea, al civico trentanove. In una strada dedicata allo shopping, quindi, sembra esserci spazio anche per la religione? Virginia Mascia, 45enne, insieme al marito gestisce dal 2016 una drogheria, nello stesso lato nel quale, tra poche settimane, arriveranno centinaia di musulmani per pregare: “Non sono contraria, ma dipende da chi arriva. Non sono molto convinta, con tutte le cose che si sentono, magari poi è gente tranquilla, per carità…”. Però? “Però se si fosse aperta un’altra attività commerciale sarebbe stato meglio”, taglia corto la Mascia.
“È giusto che anche i musulmani abbiano un loro spazio, l’importante è che quelli che arriveranno qui in via XX Settembre siano tranquilli”, osserva, speranzosa, la commerciante.


In questo articolo: