Vincenzo, 25 anni: l’attivista gay decapitato e cosparso nell’acido

L’orribile morte che sconvolge l’Italia


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Attivista gay decapitato e cosparso nell’acido: una morte orribile, una vicenda che colpisce tutti. Quella avvenuta nel quartiere di Ponticelli, a Napoli: il corpo trovato ieri sera ‘cementato’ in un pavimento sarebbe quello di Vincenzo Ruggiero, 25 anni, attivista gay di Parete, nel Casertano, ucciso la scorsa settimana dall’ex compagno di un trans che frequentava. 

“Un ritrovamento agghiacciante- scrive Quotidiano.net- il cadavere era nel pavimento cementato di un vano attiguo a un autolavaggio in via Scarpetta, nei pressi dell’abitazione dei genitori del 35enne arrestato per il delitto e reo confesso. A darne la certezza saranno gli esami anatomopatologici, il corpo, infatti, è in avanzato stato di decomposizione”.  


In questo articolo: